ZYPHO: recuperatore di calore per scarichi idrosanitari

Immagine anteprima

Aliaxis Italia offre soluzioni per un corretto utilizzo delle risorse idriche. Attraverso il trattamento e il riutilizzo delle acque reflue, l’ottimizzazione dei processi industriali ed agricoli contribuiamo a garantire una maggiore sostenibilità ambientale sia in ambito domestico sia in ambito produttivo. Questo importante risultato, ottenuto attraverso tutti i protagonisti della catena del valore, garantirà alle prossime generazioni la possibilità di creare un futuro migliore e più sostenibile.

 

Attraverso i brand REDI, Nicoll, ISEA Aliaxis offre soluzioni per gli edifici e le aree urbane per la gestione delle acque e del risparmio energetico. 

 

Zypho riduce fino al 20% il consumo energetico per la produzione di acqua calda e contribuisce alla classificazione energetica dell’edificio. La recente direttiva europea sulle case green, approvata lo scorso marzo, prevede vincoli sui nuovi edifici, sia pubblici che privati, che a partire dal 2030, e dal 2028 per quelli pubblici, dovranno essere ad emissioni zero. Meno vincolante saranno gli obiettivi sugli edifici esistenti dove si dovrà prevedere una riduzione del consumo energetico del 16% per quelli con le peggiori prestazioni energetiche, sempre entro il 2030 e del 20-22% entro il 2035. 

 

Gli stati membri dell’Unione Europea avranno quindi l’obbligo di recepimento di tale direttiva con le dovute caratterizzazioni a livello nazionale per la tutela del patrimonio culturale e le necessarie modifiche per gli edifici storici su cui la nostra Sovraintendenza dei Beni Culturali e del patrimonio artistico pone dei vincoli che non possono essere valicati. Gli interventi che maggiormente contribuiscono al miglioramento energetico di un edificio sono concentrati sulla riduzione delle dispersioni termiche dell’edificio ed all’utilizzo di sistemi di produzione dell’energia, sia per il riscaldamento che per la produzione di acqua calda sanitaria, ad elevata efficienza che siano alimentati da fonti rinnovabili (la nostra legislazione attualmente pone questo vincolo al 60% dell’energia totale necessaria). Un recente studio commissionato dall’Unione Europea sulle opportunità di recupero energetico per gli edifici residenziali1 , hanno evidenziato come prioritario, per l’Italia, l’uso di sistemi legati al recupero del calore dalle acque calde degli scarichi idrosanitari. Alla luce di tali indicazioni, Aliaxis ha introdotto nel suo nuovo catalogo Building 2024 la gamma Zypho : sistemi di recupero dal calore dagli scarichi delle docce, sia per installazioni orizzontali che verticali. In particolare, la gamma per installazioni orizzontali presenta due modelli:

 

  • iZi 30
  • Slim 50

Il principio di funzionamento di tali prodotti è molto semplice: all’interno di Zypho , che si collega allo scarico della doccia con il proprio sifone, è presente uno scambiatore di calore, interamente in rame a doppia parete, che durante l’uso della doccia permette di recuperare il calore dell’acqua di scarico, altrimenti dispersa, preriscaldando l’acqua fredda che viene poi portata al miscelatore: lo scambiatore presenta due attacchi per l’adduzione, in entrata ed in uscita, proprio per consentire tale recupero. 

 

Tale sistema, grazie proprio allo scambiatore in rame a doppia parete, consente di effettuare tale recupero in totale sicurezza igienica senza rischio di contaminazione poiché i due fluidi, acqua di adduzione e scarico della doccia, non verranno mai a contatto. 

 

Durante i test effettuati presso i laboratori del Kiwa, è stato possibile verificare che già dopo i primi venti secondi si ha un primo preriscaldo dell’acqua fredda che può arrivare, considerando il modello più efficiente, a raggiungere 26°C2 : i valori dell’efficienza di recupero, per le diverse portate di acqua di adduzione/scarico, sono stati verificati durante tali test e riportati nelle rispettive schede tecniche. 

 

Anche l’installazione dello Zypho all’interno dell’ambiente bagno risulta semplice: è sufficiente installare Zypho in prossimità del piatto doccia durante la posa in opera degli scarichi e dell’adduzione e quindi annegarlo direttamente in malta di cemento, verificando preliminarmente la tenuta per adduzione e scarico prima della posa del massetto di copertura degli impianti. 

 

L’efficienza del sistema Zypho è il parametro fondamentale: tale valore può essere utilizzato nel calcolo previsto dalla UNI-TS 11300-2, Appendice E, per determinare il fabbisogno di energia primaria per la produzione di acqua calda sanitaria e verificare preliminarmente l’energia recuperata, e conseguentemente il risparmio energetico, per le diverse tipologie edilizie. 

 

Zypho può quindi contribuire, fino anche al 50%, alla quota di energia rinnovabile che deve essere sempre garantita (60%) per tutti gli interventi edilizi di nuova progettazione o di ristrutturazione rilevante permettendo, in alcune casistiche, anche il guadagno di una classe energetica. Aliaxis, da sempre attenta nella ricerca di nuove soluzioni per l’edilizia sostenibile e per la protezione dell’ambiente, continuerà lo sviluppo della gamma Zypho con l’obiettivo di avere soluzioni versatili per tutte le tipologie edilizie.

Scroll Up